L'odore di fogna non va mai via!

Oramai non è rimasto che polvere di questo cadavere putrefatto, polvere da spargere al vento. Inutile, inservibile, irreparabile giocattolo abbandonato all'oblio. Questa è Palma di Montechiaro. Per quando ci si sforzi di mettere a posto le cose, niente mai la cambierà così bella e maledetta come un arancia splendente come il sole ma poi destinata a imputridire dentro e fuori, ammuffita dopo essere stata raccolta e lasciata li sul tavolo del dimenticatoio. Non tutto il raccolto è marcio, ma ne basta quel poco a far andare male l'annata ed a condagiare il resto ed a darci la nomina di orto malato, orto che avvelena le colture vicine, orto da cui scappare perchè infestato da parassiti. Odio, odio e vendetta. Vendetta genera vendetta e odio, rancore, non finiranno mai di autogenerarsi in questo modo se non li estirpiamo dalle radici, non la smetteranno mai di succhiarci la linfa vitale. Non resta che l'odore di fogna in questa città, difficile da mandar via. Ancora altri omicidi, altri morti ammazzati per la stupidità umana che vuole solo disseminare qua e la la sua prepotenza, per il controllo, il potere. Cosa ci si farà con il potere, che cazzo ve ne farete di questa invisibile sensazione di onnipotenza che genera morte e non fa dormire tranquilli la notte. Prima o poi se ne andrà via, così come è venuto da voi, così come ve lo siete preso con la forza e l'orrore. Perchè tutti prima o poi dobbiamo morire e voi teste ignoranti e vuote che pensate solo a farvi forti con la prepotenza sarete solo ricordati come inutili scarti della comunità che non hanno saputo far altro che disseminare sofferenza, invece chi vivrà per sempre sono coloro che hanno saputo dire no a tutto questo. Campare una famiglia con quel poco che hanno e tirare avanti ogni giorno con il sudore della fronte, vedere il sorriso di chi ci sta attorno per il volersi bene. Voi tutto questo non lo avrete mai e non lo vedrete mai attorno a voi  perchè cercate il vivere bene nella violenza e non nella fatica onesta e nella giustizia. Prima o poi finirà tutto questo, perchè la speranza è l'ultima a morire. Ciao Vincenzo, eri solo un ragazzo. Spero che questo orrore possa servire a far capire che non si risolve niente con la violenza e col fuoco, basterebbe solo parlare e usare la testa, cosa che in questi paesi pochi fanno.

Scrivi commento

Commenti: 0